CAPRICORNO

CAPRICORNO
(22 Dicembre – 21 Gennaio)

Decimo segno dello Zodiaco è governato dal pianeta Saturno.

I nati sotto questo segno, fin da piccoli evidenziano una piena maturità nel cogliere i lati più difficili della vita.

Riservati e taciturni, tendono all’isolamento volontario perché si considerano persone di un’altra epoca.

Come la capra che ne è il simbolo, scalano la roccia con testardaggine e perseveranza, fino a raggiungere la vetta; sono dotati di pazienza e grande determinazione.

Molto realisti, a volte fin troppo, sprofondano in un pessimismo deleterio per la loro psiche che li porta sempre di più ad allontanarsi dalla famiglia di origine.

Saturno conferisce loro severità e rigidità, negando a loro l’immaginazione. Ma qui entra in gioco la contraddizione, perché chi è nato sotto il segno del Capricorno sa di essere lungimirante e di avere doti di sensitività che gli permettono di prevenire molte difficoltà.

Il Capricorno possiede uno senso dell’umorismo speciale, asciutto, sottile e molto ironico oltre ad avere un talento innato per fare soldi.

Un vero uomo d’affari, direbbero gli altri; ma nessuno sa cosa veramente ci sta dietro a questa scalata, nessuno conosce quanta dedizione e spirito di sacrificio questo segno metta in tutto ciò che fa.

La sfera emotiva è quella più lesa perché il nostro amico, che riesce molto bene negli affari, pecca in amore tralasciando il suo compagno per seguire le vicende pratiche.

Paracelso ha scritto: “La saggezza umana non è in alcun modo soggiogata, né è schiava di alcuno; non ha rinunciato alla propria libertà. Pertanto le stelle devono obbedire all’uomo, non lui alle stelle, ed essergli soggette. Anche nel caso in cui sia figlio di Saturno, e Saturno abbia adombrato la sua nascita, egli può padroneggiare e diventare un figlio del Sole”.

Parole chiave per il segno del Capricorno:
Eremita; tenace; ambizioso; autodisciplina; pazienza e resistenza; rigidità; pessimismo; sconforto; indifferenza; duro; freddo; calcolatore; capo severo; serio; cauto; realista; concreto.