CANCRO

CANCRO
(22 Giugno – 23 Luglio)

Il quarto segno dello Zodiaco è il più contraddittorio. Come la Luna, suo astro governatore è, instabile e lunatico.

I nati sotto questa costellazione possono essere paragonati agli zingari: amano viaggiare, muoversi, conoscere e bere la vita e proprio come loro si portano sempre dietro la loro casa.

Sono persone colte, istrurite, dolci, ma sanno anche difendersi dagli attacchi degli altri quando diventano insistenti e minacciosi. È tipico del Cancro dormire molto a volte anche per l’intera giornata.

Amano avere la casa in ordine e hanno un talento innato per la pulizia: quando entri nella loro dimora sembra di camminare nelle corsie di un ospedale, da quanto luccica.

Desiderano creare una famiglia, ma attenzione a non farsi trarre in inganno, dato che per loro il nucleo familiare può essere inteso anche tra madre/padre e figlio.

Difendono i loro cari a spada tratta, fa niente se uno si è comportato male, loro sanno che la famiglia va difesa sia nel bene che nel male: l’atteggiamento sembra quello de il film “Il Padrino”.

Nella vita di coppia sono affettuosi, dolci, premurosi e anche invadenti. Vivono l’amore in maniera sdolcinata e romantica dimenticando a volte dove e chi sono.

Il difetto più frequente nei Cancro è continuare a rivivere il passato. Mai una volta che lo lasciassero dietro alle spalle! Se lo portano dietro come una lumaca con il suo guscio e di tanto in tanto, lo rispolverano: ” Ti ricordi il nonno? Che grande uomo…” oppure ” Non dimenticherò mai quella volta che i miei genitori mi sono venuti a trovare…”.

Come segno d’acqua ha una buona dose di sensitività che, non sempre riesce ad usare in modo corretto, dato che a volte, sprecano la loro energia verso cose e persone che non la meritano. L’amore per lui significa nutrimento e hanno l’innata capacità di assistere i più bisognosi.

Parole chiave per il segno del Cancro:
Lunatico; ipersensibile; si aggrappa al passato; trascuratezza; pignolo; eccessivamente dedito alla pulizia; sensibile; emotività; psichicità; medianità; intuizione; suscettibile; fragile; infantile; sofisticato.